Terrazze dell’Etna – Rosé Brut

condividi questo articolo su:

Il filo conduttore di oggi è l’arrivo della primavera e la festa delle Donne:

Acino ROSA – fiori di mandorlo ROSA – Spumante ROSA 

I rami di mandorlo fioriti mi portano con la mente direttamente in Sicilia. Oggi ho degustato uno spumante metodo classico dell’Etna:

Terrazze dell’Etna , Rosé Brut, millesimo 2016, 36 mesi sui lieviti, sboccatura 2020.

Prodotto con Pinot nero 90% e 10% Nerello Mascalese è un vino molto elegante dove dominano le note minerali. D’altra parte siamo sull’Etna! Precisamente a Randazzo in provincia di Catania, sul versante nord della montagna (del vulcano!)

Si presenta con un bel colore brillante, rosa tenue color buccia di cipolla, le bollicine sono numerose, fini e persistenti. 

Al naso si sentono profumi di piccoli frutti rossi, come le fragoline di bosco e note agrumate, infine note sapide e sulfuree.

In bocca, inizialmente la bolla risulta un po’ invadente, il sorso è elegante, fresco e molto sapido. E’ un vino abbastanza persistente e molto “beverino”.

Mi è piaciuto molto, rapporto qualità/prezzo ottimo. Certo non si può confrontare con i grandi metodi classici francesi e italiani ma è un prodotto che posiziono sulla “fascia media” (circa 20 euro a bottiglia).

Si abbina bene con antipasti leggeri, piatti a base di pesce, pesce crudo e primi piatti. Ma ritornando al viaggio iniziale in Sicilia io lo vorrei accompagnare con un bel piatto di pasta alla Norma. 

Buon fine settimana a tutti.

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo su :

Autore

Elena Pianezzola

Blogger e appassionata del mondo del vino da oltre 10 anni e Sommelier AIS.

Articolo precedente
Timorasso dei Colli Tortonesi
Articolo successivo
FARFALLA Ballabio – Spumante dell’Oltrepò Pavese
TAG :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

leggi anche…

Menu