SOGNO 2015 Metodo Classico – Cantina Cirotto Asolo (TV)

condividi questo articolo su:

SOGNO 2015, spumante Metodo Classico dosaggio zero, prodotto dalla Cantina Cirotto.

L’azienda Cirotto si trova ad Asolo (TV) nella zona dei Colli Asolani DOCG. Produce del buonissimo prosecco in versione Extra Dry, Brut ed extra brut. Ma il protagonista di questo post non è il prosecco!

“Sogno” è la realizzazione di un progetto ambizioso dei fratelli Cirotto, perché in una zona dove si produce solo prosecco, ottenere uno spumante di ottimo livello con uve di manzoni bianco è stata una grande conquista e soddisfazione.

Sogno viene prodotto con uve di manzoni bianco. I vigneti sono situati sulle colline di Cavaso del Tomba sempre in provincia di Treviso, più precisamente in località Costalunga.

Il terreno è argilloso, con presenza di marna. E’ un territorio ricco di sedimenti marini. Questa particolarità è importante, perché tutta la sapidità del terreno si ritrova nell’uva e quindi nel vino.

In azienda si dice che questo vino è “mare & monti”, perché nasce dal mare e guarda alla montagna.

Con le uve del vigneto di Costalunga l’azienda produce anche l’omonimo vino bianco fermo. Costalunga 2016 è stato recentemente premiato come miglior vino bianco fermo del Veneto (che degusterò nelle prossime settimane).

Passiamo alle note tecniche del Sogno 2015:

Il vino base viene vinificato in acciaio, dopo l’imbottigliamento rimane 48 mesi sui lieviti, non è dosato quindi non ha residuo zuccherino. E’ una scelta voluta per rispetto delle caratteristiche del terreno e del vitigno.

Il vino si presenta nel bicchiere con una bella lucentezza, la bolla è fine e persistente.

Al naso si sentono note di fiori bianchi, un po’ di albicocca acerba, sentori minerali come il sasso bagnato e lo zolfo.

In bocca è “verticale”, asciutto, fresco, ma soprattutto molto sapido, grazie alla presenza dei sedimenti marini nel terreno.

Bella la persistenza in bocca, bella struttura e ottima bevibilità.

 

Si beve volentieri all’aperitivo, ma accompagna bene anche antipasti e primi piatti a base di pesce.

 

Calice: Lehmann Lallemant n.4 (calice in cristallo soffiato a bocca, eccezionale per degustare Champagne e altri spumanti)

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo su :

Autore

Elena Pianezzola

Blogger e appassionata del mondo del vino da oltre 10 anni e Sommelier AIS.

Articolo precedente
Muscadet dei Pays Nantais – Loira
Articolo successivo
Bordeaux, storia di un viaggio interrotto dal Covid19
TAG :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

leggi anche…

Menu