Ca’ Apollonio e la nuova annata 2020

condividi questo articolo su:

In un contesto intriso di storia e innovazione nascono i vini di Ca’ Apollonio Heritage a Romano d’Ezzelino (VI).

  • La storia cosa c’entra? Qui siamo nel territorio di Ezzelino III da Romano, dove la torre Ezzelina ne fa memoria. La Torre sorge su quello che ora di chiama Colle di Dante, perché anche Dante Alighieri nel Canto IX del Paradiso cita queste dolci colline:

In quella parte de la terra prava italica che riede tra Rialto e le fontane di Brenta e di Piava, si leva un colle, e non surge molt’alto..

  • Innovazione perché Massimo Vallotto e Maria Pia Viaro hanno creato un progetto ambizioso che mira a creare una tenuta accogliente ed elegante, dove la parola d’ordine è “eco-sostenibilità”.

Dopo tre anni di sovesci (in agraria,e la tecnica di interramento di piante o di parti di piante allo stato fresco, praticato allo scopo di arricchire il terreno delle sostanze concimanti in esse contenute), sono state piantate le prime barbatelle di vitigni PIWI, vitigni resistenti alle principali malattie fungine della vite.

La vendemmia del 2019 di Souvignier Gris, che ha dato origine alla prima bottiglia dell’azienda: 3-6-9. Ma di questa bottiglia vi ho già parlato. (https://elenapianezzola.it/3-6-9-prima-annata-di-ca-da-roman/)

Ecco i vini dell’annata 2020. A fianco del 3-6-9 nascono due nuove etichette: DoMines e Gisla.

  • DoMINES (Compagnie di guerrieri delle Corti Ezzeline)

Uvaggio: Bronner e Johanniter, 13% vol. Età delle viti: 3 anni.

All’esame visivo di presenta giallo paglierino tenue con riflessi verdolini, cristallino e abbastanza consistente. Al naso non è molto intenso e poco complesso. I profumi sono vegetali, con note balsamiche. Profumi di frutta a polpa gialla come la pesca e l’albicocca.

In bocca è secco, abbastanza caldo. E’ un vino fresco ma soprattutto molto sapido, e lascia un finale amandorlato.

Complessivamente lo trovo equilibrato e poco persistente.  Un vino che si abbina a piatti a base di carni bianche, non troppo strutturati.

 

  • 3-6-9

Uvaggio: 100% Souvignier Gris, 13% vol. Età delle viti: 3 anni.

Il colore è un bel giallo paglierino, molto luminoso, lucente e cristallino, abbastanza consistente. Al naso parte con della bella frutta a polpa bianca come la pesca bianca e poi profumi di erbe aromatiche, come la salvia e il basilico.

All’esame gustativo risalta la sapidità, che lo rende un vino con una buona persistenza. L’eleganza che avevo percepito nella precedente annata 2019 è un carattere dominante anche in questa nuova annata.

Vino gastronomico, da tutto pasto, lo abbinerei in particolare a primi piatti di pesce.

 

  • Gisla  ( GISLA è il nome di una nobildonna di origine longobarda che diede i natali alla dinastia degli Ezzelini)

Uvaggio: 100% Souvignier Gris, macerazione a freddo sulle bucce per 24 ore. 12% vol. Età delle viti 3 anni.

Alla vista si presenta con un giallo paglierino intenso e riflessi dorati, è leggermente velato, abbastanza consistente. Al naso è intenso e abbastanza complesso, esplode con la frutta matura, note agrumate, ma anche sentori di albicocca. Belle note dolci di crema catalana. i profumi floreali ricordano i fiori bianchi di acacia.

In bocca è secco, caldo e abbastanza morbido. E’ molto fresco e abbastanza sapido. L’acidità e la freschezza sono gli elementi che lo caratterizza.  A bicchiere vuoto sprigiona ancora profumi di frutta matura, che lo rende intrigante.

Sono tre vini interessanti che con l’affinamento in bottiglia hanno un bel potenziale e possono dare grandi soddisfazioni.

Anche l’età delle vigne, secondo me, nel tempo potrà dare ancor più complessità alle uve ed ai vini.

Salute a tutti!! cin cin!

 

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo su :

Autore

Elena Pianezzola

Blogger e appassionata del mondo del vino da oltre 10 anni e Sommelier AIS.

Articolo precedente
Ciel Rouge 2018 Michel Autran
Articolo successivo
Langhe Nebbiolo DOC Angelotu 2017 – Borgogno Rivata Winery
TAG :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

leggi anche…

Menu